Città alta – Il cuore storico di Bergamo

Per me la vera Bergamo è racchiusa tra le mura della città alta, coi i suoi vicoli, i suoi angoli nascosti e la vista panoramica su tutta la città.

Data l’assenza di parcheggi e i divieti delle ZTL, consiglio di lasciare l’auto in Via Antonio Rosmini e traverse, che dispongono di parcheggi gratuiti. In 5 minuti a piedi arriverete alla stazione di partenza della funicolare. Costo del biglietto 1,30€.

Arrivati in cima, percorrete via Gombito per arrivare in Piazza Vecchia.Fulcro della vita cittadina, sulla piazza si affacciano il Palazzo Nuovo, la Torre Civica, il Duomo di Bergamo,il Palazzo della Ragione e la Basilica di Santa Maria Maggiore. Nel mezzo della piazza si trova la Fontana Vecchia.

Il Palazzo Nuovo riconoscibile dai suoi marmi bianchi quasi accecanti, ospita la biblioteca civica, considerata una delle biblioteche più importanti d’Italia conserva al suo interno più di seicentomila volumi.

Di fronte troviamo il Palazzo della Ragione, con una bellissima loggia sotto cui troverete sulla pavimentazione l’orologio solare risalente al XVIII secolo. Guardando in alto verso la basilica noterete un disco forato che alle 12 di ogni giorno verrà attraversato da un raggio di sole che toccando il pavimento segnerà il mese in chi ci troviamo.

A fianco del palazzo, troviamo la Torre Civica, che alle 22 di ogni sera rintocca 100 volte, ripetendo da 360 anni l’antico rituale che un tempo avvisava gli abitanti della chiusura notturna delle porte. La torre è visitabile ma ricordatevi che è chiusa il lunedì (costo 3€).

Il Duomo di Bergamo (ingresso libero), ospita la Cappella del Crocifisso e la Cappella di Papa Giovanni XXIII, che conserva le reliquie del santo.

A fianco del Duomo, la Basilica di Santa Maria Maggiore (ingresso libero). Al suo interno molti arazzi e la tomba del compositore bergamasco Gaetano Donizetti.

Torniamo davanti a Palazzo Nuovo e imbocchiamo Via Colleoni fino a raggiungere Piazza della Cittadella. Un tempo si trovavano gli alloggi dei militari, oggi invece è possibile visitare il Museo di scienze naturali, il Museo archeologico e a pochi metri l’Orto botanico.

Attraversando il campanile e camminando per qualche metro, si giunge sotto la Torre di Adalberto. Una delle poche sopravvissute tra le decine anticamente esistenti, la torre fu costruita dal vescovo Adalberto dopo la parziale distruzione delle strutture difensive.

Superata la torre,girando a sinistra costeggiando il muro, potrete raggiungere uno dei tanti punti panoramici dove poter ammirare tutta la città di Bergamo.

Proseguite lungo la strada, troverete una scalinata sulla sinistra che vi riporterà nelle viette del centro. Perdetevi tra i mille angoli nascosti e i negozietti dello shopping. Fermatevi in una delle tante panetterie che troverete lungo il corso principale e se siete golosi come me non potete assolutamente perdervi il dolce tipico di Bergamo…polenta e osei! Ebbene si, vi assicuro che anche se dal nome non sembra, è un dolce ed è anche buonissimo! 😋

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...